Skip to content

Mostra del Perugino a Fano

Mostra del Perugino a Fano

Allestita presso la Sala Morganti del Palazzo Malatestiano, “Primus pictor in orbe” la mostra del Perugino, visitabile fino al 7 aprile 2024

A Fano, aperta la mostra del Perugino “Primus pictor in orbe” visitabile fino al 7 aprile 2024.

Preceduta dalla presentazione, tenutasi il 7 dicembre 2023, presso la Sala di Rappresentanza della Fondazione Carifano in via Montevecchio alle ore 10.

Presenti alla presentazione:

  • il sindaco Massimo Seri;
  • l’assessora alla Cultura Cora Fattori;
  • il consigliere regionale Luca Serfilippi in rappresentanza della regione;
  • le due curatrici Anna Maria Ambrosini Massari e Emanuela Draffa.

La Mostra è visitabile presso la Sala Morganti del Palazzo Malatestiano.

Meridiana Cooperativa Sociale, in ATI con Gradara Innova gestisce il Museo Civico e il Museo della Via Flaminia del Comune di Fano

La una mostra è focalizzata sul restauro realizzato dall’Opificio delle Pietre Dure di Firenze sulla Pala di Durante (o Pala di Fano).

L’autore del dipinto, realizzato tra 1488 e il 1497 è Pietro Vannucci detto Perugino. Nell’opera, una Madonna in trono con i Santi, un Cristo in Pietà nella cimasa e Storie della Vergine nella predella.

In queste ultime, pare ci sia stato l’intervento del giovane Raffaello, a bottega dal Perugino in quel giro di anni.

La mostra-dossier, oltre alla Pala, presenta delle sezioni video che mostrano il processo di restauro durato circa tre anni (ottobre 2020-giugno 2023).

Sono emersi nuovi dettagli sul disegno preparatorio, brani di pittura prima nascosti (una rocca nella cimasa realizzata a mano libera).

Ad ulteriore conferma della fama del Perugino in quegli anni, nell’allestimento sono presenti anche tre schermi ad alta risoluzione.

Sugli schermi, scorrono i dettagli di altre opere simili per data e stile dell’artista a dimostrazione delle numerose commissioni ricevute.

Il progetto prevede poi, al centro della Sala, tre mantelli azzurri sospesi e di diversa trama. I mantelli, stanno ad indicare il percorso terreno e spirituale di Maria.

Ad un mese dall’apertura della mostra, si registra una buona affluenza e molte prenotazioni per visite scolastiche guidate.

Maggiori informazioni sui giorni, gli orari, i costi e le modalità di acceso alla mostra, vistando la pagina dedicata.

Torna su