Skip to content

Donna e-è femmina, Pinacoteca del Palazzo Malatestiano

Donna e-è femmina, Pinacoteca del Palazzo Malatestiano

Lo spettacolo “Donna e/è femmina ” alla Sala grande della Pinacoteca del Palazzo Malatestiano di Fano lo scorso sabato 20 aprile, ore 19 e 21

Lo spettacolo “Donna e/è femmina”, è un evento promosso dall’Assessorato alle pari opportunità di Fano – nella figura di Sara Cucchiarini.

Una rappresentazione inserita nella rassegna “Impronte Femminili” arte e cultura per le pari opportunità ed i diritti umani, giunta alla settima edizione.

Una riflessione sul significato del termine femminile, dalle identità del territorio con le sue peculiarità culturali unendo i comuni che aderiscono al progetto.

“Donna e/è femmina” è uno spettacolo della durata di 45 minuti nato da un’idea e interpretato da Frida Neri, Giulia Bellucci e Laura Musone.

In scena, le testimonianze di tre grandi donne:

  • Anna Bolena;
  • Ipazia;
  • Maria Maddalena.

Donne queste, capaci di ribaltare i ruoli realizzando la loro vocazione in una società prevalentemente patriarcale.

Il messaggio, durante lo spettacolo, è veicolato dalle donne attraverso le forme del canto, della danza e della recitazione, strumenti di liberazione e riflessione.

La rassegna “Impronte femminili” prosegue i suoi appuntamenti fino al 1 giugno quando sarà di scena alla Corte Malatestiana di Fano con “La cosa salvata”.

Informazioni sulla gestione in ATI del Museo Civico e il Museo della Via Flaminia del Comune di Fano, alla pagina dedicata a Cultura e Turismo.

Donna e-è femmina, Pinacoteca del Palazzo Malatestiano

Torna su