Skip to content

20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

20 giugno Giornata Mondiale del Rifugiato 2024

L’Onu celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato 2024 il 20 giugno, il tema di quest’anno: Per un mondo in cui i rifugiati siano i benvenuti

Tema della Giornata Mondiale del Rifugiato 2024: Per un mondo in cui i rifugiati siano i benvenuti.

Tenere le porte aperte per dimostrare, ai rifugiati, tutta la solidarietà di cui hanno bisogno in questo particolare momento storico.

Oltre alla solidarietà, le persone costrette a fuggire dalla propria terra, hanno anche bisogno di soluzioni efficaci per la loro non facile situazione.

Una delle soluzioni che tutti i popoli di buona volontà dovrebbero adottare è la fine di ogni possibile conflitto.

Il rifugiato dovrebbe avere la possibilità di tornare a casa senza nessun timore, per sé e per i suoi cari, riguardo l’incolumità fisica.

Ogni altra soluzione inoltre, dovrebbe permette al rifugiato di poter prosperare nella propria terra o nelle comunità che, a cuore aperto, lo ha accolto.

Le Nazioni Unite, hanno istituito la Giornata Mondiale del Rifugiato per onorare tutte le persone  costrette ogni anno a fuggire dal proprio paese di origine.

La fuga, per queste persone, si è rivelato l’unico modo possibile per scampare alle persecuzioni e ai conflitti in corso.

Si deve essere in grado di comprendere la forza e la resilienza che ognuno dei rifugiati manifesta nel tentativo di ricostruire altrove la propria vita.

Cos’è un rifugiato

Le nazioni Unite, definiscono rifugiato la persona che ha lasciato la casa e la terra di origine per un fondato timore di persecuzione derivante da:

  • appartenenza religiosa;
  • razza;
  • nazionalità;
  • legami con gruppi politici o sociali.

L’esilio di molti rifugiati è anche dovuto all’esigenza di scappare dai disastri naturali che, il più delle volte, hanno avuto origine dall’azione dell’uomo.

Fuggono, lasciando tutto, da condizioni impossibili e dal pericolo di morte, circa 20 persone, ogni minuto di ogni giorno.

La Giornata Mondiale del Rifugiato è un’occasione per creare empatia e comprensione per la difficile situazione e per riconoscere la loro resilienza nel ricostruire le proprie vite.

Le Nazioni Unite con la Convenzione sui rifugiati del 1951 e il relativo Protocollo del 1967 contribuiscono a proteggerli.

I diritti contenuti nella Convenzione del 1951 includono:

  • Il diritto a non essere espulso, se non a determinate condizioni rigorosamente definite;
  • Il diritto a non essere punito per l’ingresso illegale nel territorio di uno Stato contraente;
  • Il diritto al lavoro;
  • Il diritto alla casa;
  • Il diritto all’istruzione;
  • Il diritto al soccorso e all’assistenza pubblica;
  • Il diritto alla libertà di religione;
  • Il diritto di accesso ai tribunali;
  • Il diritto alla libertà di movimento nel territorio;
  • Diritto al rilascio di documenti di identità e di viaggio.

Meridiana Cooperativa Sociale, fedele alla sua Mission Sociale, si è occupata diverse volte di dare sostegno al popolo Saharawi.

Torna su